Come è iniziata

Razan Zaitouneh in collegamento telefonico con il programma Democracy Now racconta come sono cominciate le proteste di Daraa. Il sequestro e poi l’ l’uccisione di alcuni bambini che avevano dipinto scritte anti-regime fuori le loro scuole ha fatto scoppiare la rabbia della popolazione contro il governo. Si parla poi dei primi scontri tra oppositori e forze governative nella Ghouta Orientale. Proprio a Douma, nella Ghouta Orientale Razan ha vissuto vari mesi, e li è stata sequestrata nel dicembre 2013 insieme a suo marito ed altri due colleghi.

Precedente Massacro a Tell Khalakh Successivo Una rivoluzione non è abbastanza